Blogger Alessio Del Vecchio sui nuovi consumi digitali

Blogger Alessio Del Vecchio sui nuovi consumi digitali

Aprile 16, 2020 Off Di admin

In tempi in cui la pandemia da Coronavirus sta obbligando miliardi di persone a stare chiuse in casa, il mondo di internet offre delle valide soluzioni per trascorrere serenamente il tempo stando tranquilli sul divano di casa propria. E tra tour virtuali di mostre e archivi cinematografici in streaming, un’altra forma di intrattenimento sta facendo registrare sempre più consensi. Si tratta delle piattaforme videoludiche che offrono la possibilità di giocare online da soli o con più utenti collegati in remoto. In questo universo di giochi in rete, la piattaforma che batte i record di giocatori attivi in contemporanea è Steam (si parla di ben 22 milioni di utenti attivi). Ma al di là della costrizione a stare in casa, qual è il segreto del successo di questa piattaforma videoludica? Ci ricorda il blogger Alessio Del Vecchio che la risposta è semplice: Steam offre agli utenti uno dei servizi di intrattenimento sicuramente tra i più divertenti, lasciandoli immergere in un’interfaccia facile ed intuitiva, dove chiunque – anche i neofiti – riescono a muoversi in maniera agevole. Oltre questo, si tratta di un servizio realmente performante, con sessioni di gioco in contemporanea sempre stabili ed affidabili. Ma il record fatto segnare da Steam in questi giorni, non fa che confermare un trend positivo da parte della piattaforma: già nei mesi scorsi (e più precisamente a partire dal mese di settembre 2019), il numero di utenti mensili connessi e registrati su Steam era incredibilmente alto. Da lì in poi c’è stata una forte impennata positiva che ha mostrato 3,5 milioni di utenti in più solo negli ultimi 30 giorni (in totale un +18,7% rispetto ai mesi scorsi). Nell’ultimo fine settimana poi, il nuovo record di 22 milioni di giocatori online in contemporanea. L’offerta di giochi online messa a disposizione dalla piattaforma è davvero variegata e ce n’è per tutti i gusti. Si parla di giochi di Avventura, di abilità, i classici ‘sparatutto’, i giochi di strategia e quelli di corsa, i simulatori e gli immancabili giochi di sport. E ovviamente quelli multigiocatore. Quali sono i più popolari, quelli più giocati dal gran numero di utenti attivi? Nella classifica Steam svettano Dota2, PUBG e Go. Insomma, la piattaforma videoludica Steam riesce a dare una risposta alla grande voglia di svago e distrazione che in questo momento storico così difficile le persone cercano. Basta un pc, una connessione internet e il divertimento è assicurato grazie a Steam.

Continua a leggere sul blog Alessio Del Vecchio Roma. In questi giorni in cui la quarantena per contrastare i contagi da Coronavirus ci costringe a restare a casa, la maggior parte degli italiani ha deciso di effettuare acquisti online. Dai generi alimentari, fino a prodotti di qualunque altra categoria merceologica, il commercio su internet ha fatto registrare un’enorme impennata. Se parliamo di Grande Distribuzione Organizzata poi, non si può nemmeno immaginare il monumentale lavoro di digitalizzazione dei prodotti che c’è dietro ad uno shop online. Ma vi siete mai chiesti chi c’è materialmente dietro a questo processo? Partiamo innanzitutto da un dato: secondo uno studio condotto dalla Nielsen, solo nella settimana che va dal 9 al 15 di marzo è stato registrato un aumento di ben il 97,2 per cento delle vendite di prodotti di largo consumo in rete (il dato è riferito allo stesso periodo del 2019). Un dato che di certo fotografa molto bene un profondo – seppur contingente al momento storico che stiamo attraversando – cambiamento all’interno della GDO (Grande Distribuzione Organizzata come ci ricorda la blogger Gabiria Cetorelli). E ora veniamo alla domanda iniziale: chi è che fotografa e digitalizza la gran parte dei prodotti che solitamente vengono venduti nei supermercati ed ipermercati della GDO così da poterli esporre nelle vetrine online? A effettuare questo lavoro enorme da ben cinque anni, è la GS1 Italy, un’associazione senza scopo di lucro che accorpa 35 mila imprese di beni e consumo alle quali facilità la collaborazione e il dialogo tra associazioni ed istituzioni e tra aziende stesse. In un magazzino a pochi passi dal Castello Sforzesco di Milano, la GS1 Italy fotografa e digitalizza ben l’81% dei prodotti, attuando quindi un importantissimo passaggio da prodotto fisico a digitale di oltre 120 mila articoli riferiti a 1800 produttori che operano all’interno della Grande Distribuzione Organizzata. Il servizio web si chiama ‘Immagino’ e svolge veramente un ruolo importantissimo per aiutare gli italiani che – in special modo in questi giorni di quarantena – fanno la spesa online. L’associazione aggiorna, valida le immagini dei prodotti e si occupa della digitalizzazione delle informazioni, così che l’utente possa sempre leggere di cosa è composto l’articolo che vuole acquistare e com’è la confezione. Informazioni necessarie, soprattutto se pensiamo all’importanza di conoscere i dettagli di qualcosa che vogliamo comprare ma che sul momento non possiamo fisicamente toccare. Ma secondo lo studio Nielsen, quali sono i prodotti della GDO che gli taliani hanno maggiormente acquistato online nella settimana presa a riferimento? Al primo posto la farina (+185%), latte (+62%) e pasta (+65,3), spalmabili dolci (+57,7%), pizza surgelata (+54,3%), salviettine umidificate (+196%), alcol denaturato (+169,2%), sapone per le mani, liquido e solido (+100,3%), termometro (+115,9%) e come immaginabile, i 7,4 milioni di guanti comprati nell’ultima settimana (+362,5%) – dati offerti da Alessio Del Vecchio.